IL PROGRAMMA MIRA A SOSTENERE GLI INVESTIMENTI IN DIGITALIZZAZIONE E NELLA TRANSIZIONE GREEN DELLE IMPRESE ATTRAVERSO UN INNOVATIVO SCHEMA DI CREDITI D’IMPOSTA.

Con la pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale n. 52 del 2 marzo 2024, è entrato in vigore il D.L. 2 marzo 2024, n. 19, che riporta le ulteriori disposizioni urgenti per l’attuazione del Piano nazionale di ripresa e resilienza (c.d. decreto PNRR).

Sarà rivolto a tutte le imprese residenti sul territorio nazionale e per le organizzazioni stabili di soggetti non residenti, senza distinzione di forma giuridica, settore economico, dimensione o regime fiscale.

Nell’ambito di progetti innovativi che portano a una riduzione dei consumi energetici, le imprese che effettuano nuovi investimenti nelle strutture produttive entro il 2024 e il 2025, potranno beneficiare di un credito d’imposta proporzionale alla spesa sostenuta per tali investimenti, entro i limiti delle risorse disponibili e secondo le condizioni stabilite nel decreto.

Gli investimenti in beni materiali e immateriali nuovi, che sono strumentali all’esercizio dell’impresa e elencati negli allegati A e B alla legge 11 dicembre 2016, n. 232, sono ammissibili per il credito d’imposta, a condizione che siano parte integrante del sistema aziendale di gestione della produzione o della rete di fornitura e che portino complessivamente a:

RIDUZIONE CONSUMI
INVESTIMENTOA livello di stabilimento:
tra il 3% e il 6%

A livello di processo produttivo:
tra il 5% e il 10%
A livello di stabilimento:
tra il 6% e il 10%

A livello di processo produttivo:
tra il 10% e il 15%
A livello di stabilimento:
oltre il 10%

A livello di processo produttivo:
oltre il 15%
Fino a 2,5 milioni35%40%45%
Da 2,5 milioni a 10 milioni15%20%25%
da 10 milioni a 50 milioni5%10%15%

Inoltre, tra i beni inclusi nell’allegato B (software) della legge 11 dicembre 2016, n. 232, e specificamente previsti dal progetto di innovazione, rientrano anche:

  • i software per il monitoraggio e la gestioni dei consumi energetici;
  • i software gestionali (se acquistati insieme ai software di cui sopra).

All’interno dei progetti di investimento di cui sopra, che portano a una riduzione dei consumi energetici secondo le condizioni stabilite dal decreto, sono inoltre ammissibili:

A) Gli investimenti (es. fotovoltaico) in beni materiali nuovi strumentali all’esercizio dell’impresa per l’autoproduzione di energia da fonti rinnovabili destinata all’autoconsumo (ad eccezione delle biomasse)

B) Le spese per la formazione del personale fino al 10% degli investimenti effettuati nei beni specificati e fino a un massimo di 300.000 €

Per accedere al beneficio, le imprese devono presentare la documentazione richiesta insieme a una comunicazione che descriva il progetto di investimento e il relativo costo.

Il beneficio è condizionato alla presentazione di certificazioni rilasciate da un valutatore indipendente, secondo criteri e modalità individuate con un decreto del Ministro delle Imprese e del Made in Italy. Queste certificazioni attestano, sia preventivamente che successivamente all’investimento, la riduzione dei consumi energetici ottenibile attraverso gli investimenti previsti e l’effettiva realizzazione degli stessi.

Il credito d’imposta può essere utilizzato esclusivamente in compensazione, conformemente alle disposizioni legislative, entro il 31 dicembre 2025. L’eventuale importo non utilizzato sarà riportato negli anni successivi per un massimo di cinque anni.

Il credito d’imposta può essere cumulato con altre agevolazioni che riguardano gli stessi costi, a condizione che tale cumulo non superi il costo sostenuto.

GARAsolutions supporta le imprese, garantendo professionalità e indipendenza attraverso tecnici e soggetti abilitati al rilascio delle certificazioni (EGE – Esperto in Gestione dell’Energia accreditate UNI CEI 11339).

Vuoi maggiori informazioni e richiedere una consulenza?

Ti potrebbe interessare anche

Servizi

Consulenza Credito d’Imposta per investimenti in beni strumentali

Cos’è il Credito d’Imposta per investimenti in beni strumentali? Il Credito d’Imposta per investimenti in beni strumentali ha come obiettivo […]
Servizi

Privato: Consulenze Bandi Simest per l’internazionalizzazione delle imprese italiane

Sono operativi gli sportelli sulle sei linee di intervento per la presentazione delle richieste di agevolazione a valere sul fondo […]
Servizi

Perizie Industria 4.0

La perizia asseverata per Industria 4.0 è un'attestazione di conformità grazie al quale la tua azienda può godere delle agevolazioni previste per l’acquisto di strumenti dell’industria 4.0.
Servizi

Fascicolo di manutenzione

La Reportistica sistematica di manutenzione per i beni industria 4.0 acquistati è obbligatoria per tutto il periodo di fruizione dei benefici ottenuti con le agevolazioni fiscali.